Tu sei qui

XIII edizione “Cittadinanza e Costituzione” - rete FRI.SA.LI.

StampaSalva .pdf
Sedi: 

Dal 6 all’8 maggio la nostra scuola ha ospitato le delegazioni di studenti e studentesse di dodici Istituti superiori provenienti da quattro regioni italiane: Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria e Sardegna.

L’occasione è stata fornita dalla XIII edizione di “Cittadinanza e Costituzione”, un progetto della rete di scuole FRI.SA.LI. World quest’anno organizzata dai referenti del nostro Istituto professori Antonella Favaro e Fausto Senatore.

Si tratta di un progetto pluriennale che ha lo scopo di far riflettere gli studenti sulla nostra Costituzione.

L’edizione ha visto l’esposizione da parte delle singole delegazioni di lavori sull’Articolo 11 della Costituzione nonché alcune attività volte a far conoscere e apprezzare le ricchezze storico artistico culturali di Udine.

Tra queste una lezione sulla storia della città dall’Età del Bronzo ad oggi con, in parallelo, quella dell’illuminazione pubblica udinese dal Medioevo ad Arturo Malignani. L’esposizione, propedeutica all’attività della giornata successiva, è stata curata dai professori Antonella Favaro per la parte storico artistica e Stefano Comuzzi per quella scientifico tecnologica.

L’ultimo giorno i delegati, docenti e studenti, sono stati impegnati in una particolare caccia al tesoro sul tema “Udine, città della luce”: sei squadre, sei tappe, sei luoghi, tra cui i Civici Musei del Castello, il cortile del Palazzo Vescovile, il Duomo, piazza San Giacomo e piazza Libertà.

Un modo per avvicinare i partecipanti ai monumenti e ai luoghi più significativi della nostra città. Le medesime delegazioni sono state chiamate successivamente a elaborare un prodotto multimediale che ha messo in risalto il percorso “Udine, città della luce”.

Un’occasione di confronto, di scambi di esperienze e di crescita personale e professionale per tutti i partecipanti.

Le attività del progetto si sono concluse con il passaggio del testimone all’Istituto “Bergese-Rosselli” di Genova dove le delegazioni si ritroveranno per la XIV edizione del 2025.

 

 

Mi è piaciuta questa attività in quanto mi ha permesso di ampliare le mie conoscenze nell'ambito della pace, ma anche della guerra, in quanto di questi tempi non si può parlare di pace senza la guerra. È stata un'esperienza molto interessante, abbiamo conosciuto nuove persone e ci siamo interfacciati con elaborati diversi gli uni dagli altri

Federico Tell (3^LSA B)

 

Per me questa esperienza è stata un’ottima opportunità per mettermi in gioco con altri ragazzi e professori di altre regioni, e soprattutto per aver appreso situazioni critiche che ci circondano nel mondo, capendo le condizioni delle popolazioni e le distruzioni che sono avvenute e che continuano ad accadere, ma che ricercano sempre la pace

Sara Mascherpa (3^LSA B)

 

La città di Udine per noi non è solo una casa ma anche un luogo pieno di emozioni, esperienze e amicizie, e siamo onorati di aver avuto l'opportunità di poterla condividere con scuole di tutta Italia. Abbiamo fatto nuove conoscenze e nuove amicizie inaspettate che hanno reso l'esperienza bellissima. Attività come questa sono un ottimo modo per sensibilizzare gli studenti su argomenti importantissimi e per creare conoscenze che dureranno tutta la vita

Elisa Costantini (3^LSA B)

 

Mi è piaciuta questa attività perché diverse persone di diversi luoghi hanno esposto come loro vedono la guerra e la pace in diverse forme creative. È stato molto bello anche perché siamo riusciti a fare conoscenze che non avremmo mai potuto fare senza questo progetto.

Laura Fabbro (3^LSA B)

Contenuto in: