Tu sei qui

Intervista Erasmus Portogallo

StampaSalva .pdf

Erasmus significa anche scoprire nuovi modi per fare scuola e portare innovazione in Italia, per rendere la propria casa un posto migliore.

Abbiamo chiesto ai ragazzi che sono partiti per andare in Portogallo come è sembrata loro la scuola. Tutti si sono ritenuti molto entusiasti degli spazi, cioè dei campetti, della mensa e dei luoghi per studiare.

Abbiamo inoltre chiesto loro quale fossero gli elementi che gli sono piaciuti di più riguardo ai metodi di insegnamento portoghesi. Ecco due delle risposte che ci sono state date.

“L’aspetto che mi è piaciuto di più di questa scuola è la spinta all’autovalutazione. Infatti, gli studenti arrivano addirittura a scegliere quando sostenere gli esami e se rifare l’anno scolastico. Penso che questo concetto sia veramente importante e dovrebbe essere applicato anche in Italia. Infatti, sono gli studenti che dovrebbero avere più a cuore la loro formazione.”

Edoardo

“Una delle cose che mi sono piaciute di più è stata il rispetto verso lo studente, perché i professori non solo ascoltano le problematiche degli alunni, ma cercano anche delle soluzioni che vadano bene ad entrambi. Inoltre, gli insegnanti, quando devono spiegare un nuovo argomento, organizzano diversi lavori di gruppo per rendere la lezione più leggera e divertente. Un altro punto di forza è la biblioteca, dove i ragazzi si ritrovano a studiare, fare progetti insieme e confrontarsi con i professori se hanno delle problematiche. Quindi, possiamo dire che la scuola, in sé, è fatta per aiutare lo studente a imparare con serenità.”

Alice

Siamo sicuri che questi feedback aiuteranno anche il progresso della nostra scuola. Siamo convinti infatti che viaggiare significhi guardare il mondo con nuovi occhi!

Il team Erasmus +

Contenuto in: