Tu sei qui

Ludere non pugnare!

StampaSalva .pdf

Lunedì 20 novembre le classi 3^LSAB, 3^LSMA, 4^LSAB, 5^LSAD, accompagnati dai docenti in orario, hanno assistito all'Auditoriun Zanon allo spettacolo “Ludere non pugnare” messo in scena dal Gruppo Teatrale “Non So Che”.

A partire dalla canzone “Imagine” di John Lennon, che rappresenta il sogno, in cui gioca un ruolo fondamentale la mitezza e il coinvolgere amichevolmente il nemico per cercare di risolvere il conflitto, lo spettacolo è proseguito facendo largo uso di metafore letterarie (da Shakespeare a Tolstoj) e matematiche.

Dal valore approssimato dell'area sottesa a una curva alla potenza degli zeri, metafora degli ultimi, che fanno la storia ma che sono vittime senza storia, alla metafora del cammello di Troia con cui si usa la razionalità in un gioco che smonta i conflitti e fa nascere una speranza per gli ultimi, gli zeri protagonisti dello spettacolo.

Stimolati gli interventi dei professori Furio Honsell e Giorgio Galli: “se vuoi la pace, studia la pace”.

A conclusione DJ Tubet (Mauro Tubetti), si è esibito in una coinvolgente performance free style utilizzando anche le parole suggerite dal pubblico sul tema della pace.

Contenuto in: