Tu sei qui

Il Malignani vince al concorso “I giovani e le scienze”

StampaSalva .pdf

Tre nostri studenti, Ruggero Cadamuro, Viola Rizzatti e Riccardo Sgoifo, sono stati premiati al concorso “I giovani e le scienze”, indetto dalla FAST, Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche. La Federazione, attraverso progetti speciali come il concorso “I giovani e le scienze” e azioni di formazione, informazione, divulgazione, si impegna nella promozione di obiettivi di largo respiro: avvicinare i giovani alla scienza e alla ricerca; individuare e incoraggiare studenti di talento con attività specifiche; promuovere le carriere scientifiche e la parità di genere in tale ambito; offrire opportunità di confronto con scienziati e ricercatori italiani e internazionali.

Gli studenti hanno vinto con il progetto “Light Now”, ossia la progettazione di un dispositivo che misura i tempi di reazione agli stimoli visivi. Il dispositivo progettato sarebbe inoltre in grado di raccogliere dati che, analizzati, possono portare a diverse osservazioni nel campo delle neuroscienze. 

Il suo utilizzo potrà nel futuro essere applicato a ricerche volte ad indagare il funzionamento del nostro cervello, soprattutto per prevenire malattie neurodegenerative oppure applicato in ambito sportivo allo scopo di migliorare le prestazioni degli atleti.

Vivissimi complimenti ai nostri studenti e ai loro docenti

Un'esperienza che sono certo non verrà dimenticata e che ci ha dato un’ampia possibilità di scambio culturale e di aggregazione tra ragazzi e ragazze di tutti i Paesi, arricchendo sicuramente la nostra cultura e le nostre amicizie.  il nostro obbiettivo sarà di portare avanti il nome del nostro Istituto con le prossime competizioni e concorsi. È stata un’esperienza davvero indimenticabile e spero che ci sarà la possibilità di  arrivare al prossimo concorso che si terrà dall’11 al 17 Maggio a Los Angeles al Regeneron International Science and Engineering Fair 2024. Grandi ringraziamenti da parte mia all’ISIS “Arturo Malignani” per averci dato l'opportunità di vivere questa esperienza e spero per permetterci di continuare il nostro cammino.

Ruggero Cadamuro

 

È stata un’esperienza davvero molto arricchente e significativa per il mio percorso di studi e di vita.  In questi tre giorni parecchio intensi, ho potuto sviluppare numerose conoscenze in ambito scientifico, confrontandomi con tanti studenti provenienti da tutta l’Italia e anche da altre Nazioni. 

Ogni momento è stato pieno di emozioni ed avventure, inoltre sono riuscita a socializzare abbondantemente e a legare maggiormente con i membri del gruppo con cui esponevo il progetto. Sono rimasta colpita anche dalla meticolosità dell’organizzazione del programma e anche dal fatto che dei “tutor” ci seguivano ed accompagnavano in modo sicuro per Milano. 

Concludo dicendo che è stata un’attività che assolutamente rifarei e che mi ha gratificata enormemente. Spero vivamente di riuscire ad andare a Los Angeles per continuare la presentazione scientifica che si terrà a Maggio. 

Viola Rizzatti

 

Prof.ssa Isabella Chiesa

Coordinatrice del Dipartimento di Scienze

 

Contenuto in: