Tu sei qui

Cittadinanza e Costituzione

StampaSalva .pdf

Mercoledì 6 dicembre si è tenuto nel nostro istituto un incontro preliminare e organizzativo dell’evento previsto dall’8 al 10 maggio 2024 a Udine, quando studenti e docenti di tredici scuole provenienti dalle regioni Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria e Sardegna saranno ospitati dalla nostra scuola per la XIII edizione dell’evento nazionale “Cittadinanza e Costituzione”.

Alla riunione era presente il nostro Dirigente scolastico, prof. Oliviero Barbieri, il coordinatore della rete, Raffaele Franzese, i componenti del Comitato Tecnico Scientifico, Oldino Cernoia, Paolo Battigello, Antony Muroni. Presente anche il nostro ex dirigente, Andrea Carletti, i referenti del progetto, professori Antonella Favaro e Fausto Senatore e le professoresse Sara Ciganotto ed Eva Pantanali coinvolte nell’organizzazione dell’evento.

Quest’anno l’articolo della Costituzione sul quale le scuole della rete Fri.Sa.Li. World si confronteranno sarà il numero 11.

“L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”.

Con questo incontro si sono poste le basi per l’organizzazione delle tre giornate di “Cittadinanza e Costituzione”. Studenti e studentesse saranno i protagonisti con la presentazione dei loro lavori sulla Costituzione e saranno poi coinvolti in alcune attività di gruppo che si svolgeranno al Malignani e sul territorio in un intenso calendario di eventi.

Un secondo incontro organizzativo si svolgerà a Cagliari dal 29 gennaio al primo febbraio 2024. Sarà anche l’occasione per presentare il secondo progetto della rete Fri.Sa.Li World., ossia la terza annualità di “Storia e Memorie”, dedicata alla ricerca-azione sul tema dell’emigrazione negli Stati Uniti, in Canada, in Australia e in Argentina. A questo proposito, durante la riunione è stato sottolineato come la nostra Regione, tramite i Fogolar, abbia sempre apportato un prezioso contributo nell’organizzazione delle mobilità all’estero.

Contenuto in: