Tu sei qui

Agenda 2030_La Scuola Altra piace

StampaSalva .pdf

Casa Arturo Malignani ha accolto così tanti cittadini e famiglie da riempire tutti gli spalti della tribuna coperta del nostro istituto in occasione dell’evento finale di sabato 24 settembre. Il Tableau vivant Magnum Opus_“Il giardino delle delizie” ispirato al celebre quadro del pittore fiammingo H. Bosch è stato egregiamente interpretato dai nostri studenti. A seguire la suggestiva lettura a due voci del Manifesto della Scuola Altra, tratto dal saggio corale + è – (più è meno) edito da Fûrclap 2021.

L’incipit è imparare insieme, imparare sempre in ambienti aperti, progettare e abitare mondi più inclusivi. Anche il brano musicale La Scuola Altra composto da G. Floreani ed eseguito da Floreani-Marcolina-Spadotto è stato di grande impatto sonoro ed emotivo.

Infine i ringraziamenti calorosi agli 80 allievi/e che in estate hanno donato il loro tempo e la loro energia; a tutti gli spettatori, compresi i 38 studenti e 3 docenti del liceo sloveno di Gorizia; alle motivate colleghe prof.sse Chiara Milan ed Elisa del Terra e alla inesauribile e visionaria coordinatrice del progetto, prof.ssa Ofelia Croatto.

Infinita gratitudine va alle associazioni culturali FARE e FURCLAP, grazie alle quali è stato possibile non solo organizzare questo magnifico e complesso evento, ma anche formare gli/le studenti e avviare i laboratori che hanno prodotto risultati sorprendenti, a detta dei visitatori.

I numeri della manifestazione sono appaganti: 30 classi (circa 600 studenti) hanno visitato i vari spazi tematici dal 22 al 24 settembre, 28 gruppi classe hanno partecipato ai dibattiti sugli scottanti temi dell’Agenda (World Cafè circa 240), e 200 cittadini esterni hanno aderito per un totale di oltre 1000 persone. I numeri confermano l’interesse e tracciano la linea di sviluppo futuro.

Molti partecipanti hanno detto di aver imparato da questo incontro scuola-territorio-sostenibilità: per esempio, CURA LA TUA SCUOLA ha offerto interessanti approfondimenti sulle plastiche, il riciclo e la raccolta differenziata. INFO POINT ha fatto riflettere sugli obiettivi dell’Agenda 2030 attraverso un quiz coinvolgente, WORLD CAFE’ ha fatto emergere il bisogno di discutere fra pari temi cruciali del nostro presente, MAGNUM OPUS ha evidenziato come sia facile per l’uomo perdere il senno abbandonandosi agli istinti più animali, DONNE ARDITE ha mostrato il coraggio delle donne di affermarsi in arte, letteratura, scienza, sport nonostante i pregiudizi maschili, IN THE OPEN AIR ha ipnotizzato lo spettatore con percorsi multisensoriali nel verde: la Scuola Altra nel silenzio, nei profumi, nella natura e in armonia con essa.

Chi non ha potuto partecipare alla tre giorni, avrà l’opportunità di visitare in ottobre le due innovative mostre DONNE ARDITE e IN THE OPEN AIR, che rimarranno aperte con modalità che saranno comunicate a breve.

Noi del Malignani possiamo fare la differenza, dando forma e sostanza nuova agli obiettivi dell’Agenda 2030. Come? Con La Scuola Altra, come la manifestazione appena conclusa ha dimostrato. La nostra missione è occupare il futuro, renderlo concreto e sostenibile progettando e agendo insieme. Perché non incontrarci presto per dialogare e sperimentare il nostro essere cittadini locali e globali?

Prof.ssa Donatella Savonitto

Contenuto in: