Tu sei qui

VERSO UN ACCORDO-QUADRO TRA MALIGNANI E IBT GROUP, LEADER NELLA TECNOLOGIA GREEN A TURBINA OIL-FREE

StampaSalva .pdf
Sedi: 

Lo scorso 2 maggio, IBT Group, società di engineering specializzata nello sviluppo di soluzioni di produzione energetica e di connettività ad alta efficienza con sede a Klagenfurt, Austria, e branch a Villorba, Treviso, ha fatto visita agli studenti del nostro istituto tecnico, avviandosi a diventare partner attivo del Malignani nei percorsi di alternanza scuola-lavoro, che prevedono, fra l’altro, l’organizzazione di visite e giornate di formazione in collaborazione con le aziende più innovative del Triveneto con lo scopo di favorire l’occupazione giovanile post diploma.

Durante la mattinata, un team di ingegneri di IBT Group ha illustrato rispettivamente agli allievi delle sezioni di Elettrotecnica-Automazioni e Meccanica-Meccatronica e del corso Aeronautica-Trasporti-Logistica, il funzionamento della turbina per la cogenerazione a gas oil-free, frutto di un brevetto derivato dalla ricerca aerospaziale americana che le consente di raggiungere punte di efficienza oltre il 90%; e agli studenti dell'indirizzo Telecomunicazioni ed Elettronica le più avanzate tecnologie e software in tema di semplificazione delle comunicazioni aziendali e di Unified Communications; nello specifico è stato illustrato uno strumento di “clinical governance”, volto all’organizzazione e gestione dei dati in ambito sanitario-ospedaliero.

Nel corso della visita l’A.D. di IBT e il D.S. del Malignani hanno anche sottoscritto una convenzione, primo passo verso un più articolato accordo-quadro tra l’Istituto e IBT Group che prevede l’organizzazione sistemica di giornate di formazione presso la sede dell’azienda e stage aziendali che inizieranno dal settembre prossimo.
Puntiamo molto sullo scambio con aziende innovative che operano, come IBT Group, nell’ambito delle tecnologie energetiche sostenibili e dell’Information Technology, settori in crescita che rappresentano un importante sbocco occupazionale futuro per i giovani del nostro territorio” ha commentato la Prof.ssa Cecilia Rizzotti, Funzione Strumentale per i Rapporti con l'Industria e Lavoro, “nella maggioranza dei casi, gli stage intrapresi dai nostri studenti, si trasformano, infatti, in un proficuo rapporto di lavoro”. 

Contenuto in: