Tu sei qui

Un gesto pieno di significato: la donazione di mascherine dell’azienda “La Ricambi Udinese”

StampaSalva .pdf

Un cielo grigio, la scuola vuota e silenziosa nel primo giorno di ritorno alla didattica a distanza. Era martedì 27 ottobre.

Si è presentato al cancello della scuola un furgone della ditta “La Ricambi Udinese”, la cui titolare pochi giorni prima aveva contattato la scuola dicendo che desiderava compiere un gesto concreto per i ragazzi.

Un gesto che si è concretizzato in un pallet carico di scatole e scatoloni di mascherine chirurgiche, gel igienizzante e detergenti. Tutti prodotti destinati ad accompagnare il nostro quotidiano per ancora lungo tempo.

Un gesto di spontanea generosità verso chi sta affrontando con grandi difficoltà questa complicata quotidianità. L’intento e l’auspicio sono stati quelli di sensibilizzare il mondo esterno e in particolare le aziende creando uno spirito emulativo e di solidarietà verso i piccoli e grandi bisogni concreti delle scuole del nostro territorio.

I giovani, ha sottolineato la titolare dell'azienda, Luisa Galluzzo (nella foto con Fausto Senatore), “sono la nostra assicurazione sul futuro” ed è responsabilità di tutti sostenerne la crescita e la formazione, soprattutto in momenti critici come quello che stiamo vivendo.