Tu sei qui

NASCE A UDINE IL PRIMO LICEO MATEMATICO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

StampaSalva .pdf

A partire dall’anno scolastico 2018-2019 al Malignani sarà possibile iscriversi al Liceo Matematico, nuovo percorso sperimentale inserito nell’ambito del Liceo delle Scienze Applicate. È un’iniziativa che punta ad educare i ragazzi ad essere curiosi verso la matematica e più in generale verso la cultura scientifica, con l’intenzione di incoraggiare l’esplorazione della materia in vista degli studi universitari.

Punto di partenza è stato il progetto «Matematica per l’Eccellenza» dell’I.S.I.S. A. Malignani di Udine, recentemente presentato alla prima edizione del Seminario Nazionale sui Licei Matematici che si è tenuto presso l’Università degli Studi di Salerno lo scorso settembre, dove si è fatto il primo bilancio sul nuovo indirizzo: già 100 Licei Matematici sono attivi in diverse regioni italiane. Per il prossimo anno ne si prevede il raddoppio!

Dichiara il prof. Carletti, Dirigente Scolastico dell’I.S.I.S. A. Malignani di Udine: «I rapporti pregressi dell’Istituto Malignani con il Dipartimento di Matematica, Informatica e Fisica dell’Università di Udine, tradotti ora in specifici accordi attuativi tra le due Istituzioni, hanno consentito l’avvio del nuovo Liceo Matematico a Udine, primo in Regione; considerando che il più vicino sarà a Padova, si tratta di una proposta molto interessante per le famiglie e gli studenti della nostra regione.»

Uno dei punti di forza del nuovo percorso è rappresentato dalla collaborazione scuola-università. Il direttore del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche dell’Università di Udine prof. Gianluca Foresti plaude all’iniziativa della nascita del nuovo indirizzo di Liceo insieme all’Unione Matematica Italiana. La prof.ssa Rossana Vermiglio, vicedirettore del Dipartimento di Scienze Matematiche, Informatiche e Fisiche, afferma: «I licei matematici gravitano attorno alle Università, promotori del progetto grazie al Piano Lauree Scientifiche del MIUR, che offre la possibilità di avviare tali collaborazioni con le scuole superiori. Negli anni le numerose attività realizzate con il Malignani hanno consolidato il rapporto di collaborazione e siamo quindi ben contenti di dare questo supporto all’iniziativa.»

Il nuovo indirizzo del Liceo delle Scienze Applicate è lo sbocco naturale di due tipicità del Malignani: interdisciplinarità e uso del laboratorio. Permette di raccogliere in un percorso unitario diverse attività già in corso da alcuni anni presso l’Istituto, come il Potenziamento di Matematica per il Biennio, i laboratori del Piano Lauree Scientifiche, il corso di Matematica di Base e gli allenamenti per le gare di Matematica. Obiettivo non è aggiungere altra matematica al programma curriculare, ma educare i giovani alla cultura scientifica, senza sottrarre tempo al piano di studi generale. Le sei ore settimanali in più di potenziamento matematico, nell’arco del quinquennio, rispetto al normale percorso sono infatti ore aggiuntive che vanno a integrare gli insegnamenti tradizionali del Liceo delle Scienze Applicate. “Eccellenza” non significa avere classi di “piccoli geni” ma ragazzi curiosi e motivati che fruiscono di una didattica innovativa in un ambiente di apprendimento ricco e stimolante. Fare propri i concetti matematici e leggere la realtà attraverso essi è per un giovane studente delle superiori un aspetto tutto da esplorare. Basti pensare alle applicazioni tecnologiche, al calcolo della probabilità, ai rompicapo, alla geometria dei meccanismi articolati o a una semplice porta basculante che – pochi lo sanno – ha un modello matematico molto interessante a monte della realizzazione.

Paolo Giangrandi, professore di Matematica al Malignani e responsabile del progetto assieme alla prof.ssa Chiara Milan, precisa: «La svolta è però rappresentata dalla didattica: le lezioni al nuovo Liceo Matematico sono programmate per favorire l’apprendimento di competenze e non semplicemente di nozioni. Come? Mettendo al centro dell’insegnamento la didattica laboratoriale con computer e software specifici, come quelli che consentono di esplorare le proprietà geometriche di figure difficilmente osservabili sulla tradizionale lavagna a gesso. Utilizzeremo strumenti didattici dedicati, modelli concreti come Polydron, i dadi, la sfera di Lenart, l’ellissografo, o dispositivi auto-costruiti con materiali “poveri”. L’obiettivo è quello di introdurre un approccio legato anche al concetto di laboratorio matematico di Emma Castelnuovo o alla matematica ricreativa di Martin Gardner. Per certi versi, la parte più tradizionale del laboratorio sarà, a sorpresa, quella che riguarda l’uso dei computer e della rete! In poche parole l’approccio metodologico è “learning by doing”, dove la matematica diventa scoperta dei modelli matematici dietro la realtà. »

Presentare la matematica come strumento per osservare il mondo, come stimolo della curiosità cognitiva e della voglia di sapere e scoprire: questo è l’intento che sta alla base del progetto del Liceo Matematico grazie al quale, assecondando l’attitudine alla sperimentazione e all’innovazione, il Malignani si conferma Istituto di riferimento per l’istruzione regionale.

Per le famiglie sarà possibile avere informazioni dirette sul Liceo Matematico in occasione di Porte Aperte al Malignani di Udine, nelle seguenti date:

Sabato 13 Gennaio 2018 dalle ore 15.00 alle ore 18.00 abbiamo Porte Aperte nella sede di San Giovanni al Natisone, via Antica n.16
Domenica 14 Gennaio 2018 dalle ore 09.00 alle ore 12.00 sede centrale, via Leonardo da Vinci n.10.

Tags: