Tu sei qui

Il “business felice” raccontato da Andrea Virgilio

StampaSalva .pdf

"Può darsi che non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate, ma lo diventerete se non fate nulla per cambiarla" (Martin Luther King).

Queste parole piene di significato sono state pronunciate da Andrea Virgilio durante l'incontro di venerdi 29 gennaio 2021 a cui hanno partecipato i ragazzi della 5 TEL C in presenza ed altri in videoconferenza.

Andrea Virgilio è un imprenditore e amministratore delegato della Helpy di Udine.

La Heply nasce a gennaio del 2019 ed è un’agenzia che realizza software per i propri clienti ma anche app utilizzate per il monitoraggio e la misurazione della customer satisfaction o servizi integrati utili alle aziende per aiutare i collaboratori a migliorare la qualità di vita e avere effetti positivi anche sul luogo di lavoro. La Helpy è innovativa perché punta al “business felice”, al benessere dei lavoratori. Un benessere così concreto che il luogo di lavoro è attrezzato in modo da far sentire a proprio agio i lavoratori: dal “kit di benvenuto” per i nuovi arrivati, alle varie bevande sempre disponibili, alle pause dedicate a partite di calcetto o a “nerf”.

Obiettivo della software agency è quello di ridisegnare l’approccio al mondo del lavoro facendo leva sulla cultura della positività.

Una strategia vincente visti i risultati: quasi un milione di fatturato nell’ultimo anno con una crescita del 75% rispetto all’anno precedente.

Attraverso questo intervento Andrea Virgilio ha voluto motivare studenti e studentesse, ossia le giovani risorse, a credere nel futuro e a sfruttare il proprio potenziale. Il giovane imprenditore ha raccontato prima la sua esperienza scolastica e poi quella lavorativa che lo vede oggi a capo della start-up Heply. L’azienda, composta da oltre venti dipendenti, è sempre alla ricerca di sviluppatori, designer e analisti, i cosiddetti “happy coders”, professionisti del mondo digital che ogni giorno si allenano alla felicità. Perché solo essendo felici e soddisfatti si può dare il meglio nel lavoro (e nella scuola).

Contenuto in: