Tu sei qui

Gli STUDENTI di Chimica, Materiali e Biotecnologie PROTAGONISTI alla Giornata della Terra

StampaSalva .pdf
Sedi: 

Oltre 150 gli studenti della Sezione “Chimica, Materiali e Biotecnologie” che hanno partecipato da protagonisti all’VIII edizione della “Giornata Mondiale della Terra”, celebrata quest’anno il 30 aprile in concomitanza con la XX edizione di “A scuola sul Fiume”. La Vecchia Pescheria e il porto di Marano Lagunare hanno fatto da suggestivo scenario all’evento, organizzato dall’ISIS della Bassa Friulana e partecipato da oltre 1400 studenti della rete di scuole aderenti al programma GLOBE (Global Learning and Observations to Benefit the Evironment).

Gli studenti della Sezione “Chimica, Materiali e Biotecnologie” hanno saputo coinvolgere, con entusiasmo contagioso, grandi e piccini. Le competenze acquisite nello specifico percorso di studi, approfondite grazie alle attività del Progetto GENKI, hanno permesso loro di individuare buone pratiche per la tutela del pianeta Terra, e di rendere chiare ed accessibili ai visitatori di tutte le età le problematiche riguardanti l’inquinamento ambientale causato dall’irresponsabile utilizzo delle risorse che il pianeta ci mette a disposizione. In particolare, gli studenti hanno presentato i risultati delle indagini svolte nell'ambito del Progetto GENKI, che li ha visti impegnati durante l'anno nell'approfondimento di diverse problematiche ambientali.

La grande soddisfazione per i risultati raggiunti, frutto di tanto lavoro ed impegno, va condivisa con i partner del Progetto GENKI: ALPI, ARPA, EUROTECH, LEGAMBIENTE, MOVI, che con la loro preziosa collaborazione ci affiancano ormai da due anni.

Un sentito ringraziamento va agli organizzatori della Giornata Mondiale della Terra.

Nel dettaglio, gli stand degli studenti della Sezione “Chimica, Materiali e Biotecnologie”:

C'E' MA NON SI VEDE. A cura della classe 2^ Chimica, Materiali e Biotecnologie A

Gli studenti della 2^CMB A hanno accompagnato i tanti visitatori alla scoperta dei lati nascosti della CO2, gas invisibile, ma sempre presente. Una serie di esperimenti dai più semplici ai più ingegnosi, come il dispositivo per misurare l'effetto serra, ne hanno evidenziato alcune proprietà; cartellonistica di vario tipo ha invece sottolineato l'influenza di alcune nostre sbagliate abitudini sulla quantità di CO2 prodotta.

IL CLIMA DEL FUTURO DIPENDE DA NOI. A cura delle classi 3^ Chimica e Biotecnologie Ambientali A e 3^ Chimica e Materiali

Gli studenti della classe 3^CMA hanno presentato ai numerosi visitatori i dati relativi ai gas inquinanti e alle polveri sottili registrati grazie alla centralina EUROTECH e da loro rielaborati, mettendo in evidenza le influenze dei diversi fattori ambientali; la classe 3^CBA A ha invece presentato e commentato i risultati dell’attività di rilevamento outdoor e indoor presso il nostro Istituto delle polveri sottili (PM10 e PM2,5), registrati dalle due centraline fornite da LEGAMBIENTE.

QUANTO NE SAI SULL'INQUINAMENTO? A cura della 3^ Chimica e Biotecnologie Ambientali Art.

Come si può educare al rispetto dell'ambiente con un gioco? Gli studenti della classe 3^CBA Art. ci sono riusciti. Le attività ludiche proposte hanno coinvolto i più piccoli con un gioco sulla raccolta differenziata, insegnando la gestione consapevole del rifiuto. Un gioco a squadre per la soluzione di un cruciverba ha invece testato le conoscenze dei più grandi sul tema dell'inquinamento. A tutti i visitatori è stato rilasciato un decalogo con 10 suggerimenti per vivere in modo più GREEN!

GRAPEN

Tre brillanti studentesse della classe 5^ Chimica e Biotecnologie Ambientali A hanno presentato i risultati di uno studio approfondito sulle proprietà del grafene con l'intento di mettere a punto un inchiostro conduttivo per realizzare circuiti “senza fili”. Lo studio, presentato lo scorso febbraio alla manifestazione “FAST: i giovani e le scienze”, ha riscosso grande interesse.

Per saperne di più sulle attività degli studenti della Sezione “Chimica, Materiali e Biotecnologie”: http://okchimica.blogspot.com/