Tu sei qui

IN GERMANIA CON IL PROGETTO LET’S GO AND GEMMA

StampaSalva .pdf
Sedi: 

Per il secondo anno consecutivo, un gruppo di 17 allievi del nostro Istituto ha partecipato ad il soggiorno studio ad Heidelberg, in Germania, dall’8 al 14 settembre.

In questa città sulle rive del fiume Neckar, fu fondata nel 1386 la prima università tedesca, la “Ruperto Carola”.

Già capitale del Palatinato, centro spirituale del Calvinismo e più tardi del tardo Romanticismo, la città è oggi anche un moderno centro scientifico di ampio respiro internazionale.

Gli allievi hanno frequentato un corso di tedesco della durata di 16 ore presso la FU Academy of Languages, rinomato Istituto linguistico ,ente certificatore per le principali lingue europee, specializzato  in corsi per studenti stranieri avviati  alla carriera universitaria in Medicina e Biologia. Questa città è infatti  sede del Laboratorio Europeo per la Biologia Molecolare (EMBL) , di quattro  Istituti Max Planck e di un’importante centro di ricerca contro in cancro (DKFZ) .

Gli allievi hanno soggiornato in famiglie tedesche , in una completa immersione culturale e linguistica negli usi e costumi del posto. 

Tutti sono rientrati in Italia con una migliore fluidità espressiva in tedesco  ma soprattutto con una maggiore consapevolezza ed autonomia personale. Hanno saputo socializzare con persone sconosciute e di altre culture e si sono adattati ad uno  stile di vita diverso dal loro . Una sfida importante che hanno colto ed imparato a  gestire con maturità.

Durante il soggiorno sono state organizzate alcune visite culturali in città : alla Biblioteca Palatina per ammirare uno dei suoi manoscritti più preziosi, il  Codex Manesse , raccolta di liriche in medio-alto tedesco con splendide illustrazioni della vita medievale, al maestoso castello che domina la città, allo Studentenkarzer, prima prigione in Europa per studenti indisciplinati ed alla casa natale del primo Presidente della Repubblica di Weimar, Friedrich Ebert.Un pomeriggio è stato dedicato alla navigazione sul fiume  Neckar , lungo una valli ricche di  boschi e  di antichi castelli fino al borgo medievale di Neckarsteinach .

A pochi chilometri dalla città, gli allievi si sono poi recati a Schwetzingen, per visitare il  castello barocco e lo splendido giardino con moschea del principe elettore Carlo Teodoro , a Ladenburg  per entrare in una delle fabbriche di automobili di Carl Benz, ora museo, con esemplari unici del marchio Benz e a Maulbronn dove la  stupenda abbazia cistercense , sosta obbligata per i pellegrini diretti a Gerusalemme, è stata l’occasione giusta per immaginare la vita di monaci fedeli alla  regola di San Benedetto.

Gli allievi sono stati accompagnati dalla referente del progetto LET’S GO AND GEMMA prof. Antonella Bini e dalla docente  di tedesco prof. Elisabetta Palmitesta.

ALCUNE IMPRESSIONI DEI PARTECIPANTI

A mio parere la settimana trascorsa ad Heidelberg è stata veramente interessante e costruttiva.

La scuola non era affatto noiosa e stressante: erano solamente 3 ore di lezione durante la mattinata in cui abbiamo imparato numerose cose nuove e ci siamo confrontati con nuove culture, data la varietà di provenienza dei nostri compagni: dalla Cina al Lussemburgo, dall'Australia al Messico e da molti altri paesi del mondo .

Inoltre gli argomenti trattati erano i più svariati: salvaguardia dell'ambiente, superstizioni, previsioni del futuro e molto altro.

La famiglia ospitante è stata molto accogliente e disponibile ed il giorno del mio compleanno mi ha sorpreso facendomi gli auguri con torta e candeline.

Le gite sono state fantastiche.  Abbiamo navigato sul fiume Neckar attraverso  boschi e valli, piccole cittadine ed antiche fortezze .

Infine abbiamo fatto un tuffo nel passato visitando parchi e castelli, un monastero ed altri luoghi storici.

Nel complesso sono entusiasta nel  dire che  questo è stato un soggiorno molto bello e da ripetere.

Massimo Bulfone 2° CMB A

È stata la mia prima esperienza fuori casa per così tanto tempo, e devo dire che mi sono trovata bene, sia con la famiglia che con il gruppo.

Grazie a questa settimana lontana dalla mia famiglia, sono riuscita a capire un po' meglio cosa significhi badare a se stessi, sono diventata un po' più indipendente, ho imparato ad arrangiarmi e anche ad adattarmi, se così si può dire, ad un altro stile di vita familiare.

Oltre a questo aspetto, posso dire che parlare tedesco non-stop per una settimana è stato molto utile, mi ha aiutato a diventare più fluente nella comunicazione e grazie al corso della mattina ho migliorato la mia conoscenza della grammatica e delle regole di questa lingua, in un modo diverso dal solito, visto che anche tutte le spiegazioni avvenivano in tedesco; inoltre prendere parte a una classe composta da persone di diverse nazionalità, mi ha fatto conoscere qualcosa in più sulla cultura e sugli usi di quei Paesi.

Il viaggio è stato ben organizzato, le visite (sempre con guida in tedesco) sono state interessanti e diversificate, in modo da non annoiare mai.

Il posto che mi ha più affascinato è stato il castello di Schwetzingen, per i suoi giardini molto ampi, curati, ordinati e con aiuole ricche di fiori d’ogni colore, sullo stile di Versailles.

Inoltre anche il centro di Heidelberg (dove passavamo il tempo libero) è molto carino, tranquillo e "gemütlich" , accogliente (e last but not least, ricco di negozi per lo shopping) .

In conclusione posso dire che sicuramente, se ne avrò l'occasione, ripeterò questa esperienza ricca di divertimento e utile per la propria cultura.

Rerecich Angelica Classe 2°LSAC

L’8 settembre siamo partiti per la Germania: il viaggio è stato lungo, ma noi del gruppo di tedesco, provenienti da classi diverse , abbiamo colto l’occasione per conoscerci meglio e ci siamo divertiti tutti insieme durante quelle ore di corriera.

A coppie abbiamo alloggiato a casa di alcune famiglie ospitanti, dove le attenzioni verso di noi non sono mai mancate e il cibo era buonissimo e molto tipico. Durante la mattinata (dalle 9.00 alle 12.15) partecipavamo a dei corsi di lingua tedesca in cui eravamo divisi in base al nostro livello, ma la maggior parte della lingua l’abbiamo imparata conversando in famiglia. Nel pomeriggio, invece, andavamo a visitare dei luoghi caratteristici della zona per esempio abbiamo fatto una minicrociera in nave sul fiume Neckar, visitato vari castelli come quello di Heidelberg e di Schwetzingen, vari musei, abbazie e l’università di Heidelberg.

 Abbiamo conosciuto altri studenti  provenienti da varie parti del mondo ma quelli con cui abbiamo legato di più sono stati dei ragazzi messicani che partecipavano con noi ai corsi e, nonostante il poco tempo trascorso assieme, siamo riusciti ad instaurare una bella amicizia, infatti ancora adesso ci scriviamo molto spesso.  È stato un viaggio bellissimo e per il quale vogliamo ringraziare le nostre professoresse accompagnatrici, nella speranza di ripetere il prossimo anno questa esperienza.

 

Emma Candolo 2°LSM B

Anna Milocco   2° CMB A

Contenuto in: