Tu sei qui

ArteMatica_Euclide e AntiEuclide

StampaSalva .pdf
Sedi: 

Presentato per la prima volta all’ISIS Malignani in occasione di Porte Aperte 2018 ArteMatica_Euclide e AntiEuclide è una performance multidisciplinare che mette in relazione la Storia della Matematica declamata con regole e postulati, attraverso espressioni coreutiche ed attoriali.

 

Due rette si incontrano all’infinito

ma la geometria non euclidea dice che

due rette parallele si incontrano all’infinito

cosicché entrambe le ipotesi sono ugualmente ammissibili

 

Questo 5^ postulato di Euclide ha messo in difficoltà quel sapere fondante che dal 300 a.C. ha segnato il percorso scolastico di tutti gli studenti. Partendo dalla disobbedienza alle regole della geometria euclidea ed in particolare mettendo in discussione questo postulato, si è evoluta la disciplina della matematica nel corso dei secoli. Matematici e filosofi si sono cimentati su questo problema: nel ‘700 il filosofo Kant ritiene la geometria di Euclide qualcosa che fa parte della mente dell’uomo, ricavata dall’intuizione e non un concetto di verità assoluta ed universale. Successivamente Gauss capisce che il 5^ postulato è indipendente dagli altri e non può essere dimostrato. Anche Bolyai e Lobachevsky arrivano a dire che “per un punto esterno ad una retta passano più parallele, ossia infinite parallele”. Infine se il mondo reale è curvo, perché l’Universo è curvo, si può concludere secondo il piano della geometria di Reimann che qualunque retta tracciata all’infinito sarà sempre curva…

L’evento svoltosi il 1 dicembre scorso ha messo in evidenza quanto sia determinante dare vita a connessioni trasversali fra materie scientifiche ed artistiche, fornendo agli studenti strumenti di elaborazione ed al contempo occasioni di divertimento, aggregazione, espressività e motivazione ad apprendere.

ArteMatica è un percorso interdisciplinare che si è potuto realizzare per l’impegno ed il coinvolgimento degli studenti del Liceo delle Scienze Applicate e non da ultimo grazie all’utilizzazione “aperta” di SmartLab - aula speciale F.0.6 - ovvero uno spazio rivolto all’innovazione, alla multidisciplinarietà, alla cultura della creatività.

L’evento sarà replicato nella prossima giornata di Porte Aperte a gennaio.

Danza e ginnastica artistica: Alessia Cont - Anna Mos - Enrico Fantoni (1 LSA/MAT/A) - Carla Bortolossi - Giada Chipris (4 LSA/B)

Letture interpretate: Federico Piccinin (4 LSA/B) - Ludovico Tirelli (4 LSA/E)

Coreografia: Alessia Orlandi (4 LSA/B)

Contributo scientifico: prof. Paolo Giangrandi

Ideazione e regia: prof. Ofelia Croatto

 

Contenuto in: